Annunci Trans Torino

Stati Uniti: da Corte Suprema sentenza storica per gay e trans

Il movimento per i diritti delle persone lesbiche, gay, bisessuali e trans (LGBT) vince la sua piu grande vittoria della Corte suprema!

Due delle tre persone al centro della storica decisione sui diritti LGBT emessa lunedi dalla Corte suprema non sono sopravvissute per sapere di aver vinto. La lotta per proteggere le persone LGBT dalla discriminazione sul lavoro e stata lunga: anni per i singoli attori, decenni per il movimento piu ampio. Fino a lunedi tale discriminazione era legale in piu della meta degli Stati del paese. L'amministrazione di Donald Trump ha sostenuto che dovrebbe continuare a esserlo. Ma, in un parere 6-3 scritto dall'incaricato di Trump Neil Gorsuch, la Corte ha stabilito che la discriminazione sulla base dell'orientamento sessuale o dello status transgender e illegale ai sensi del Titolo VII della legge sui diritti civili del 1964. Fu la piu grande vittoria la storia del movimento per i diritti LGBT.

La corte ha ascoltato argomenti nei tre casi - due originariamente portati da uomini gay e uno portato da una trans - l'8 ottobre dell'anno scorso. Le storie, come scrive Gorsuch secondo la sua opinione, sono semplici. "Pochi fatti sono necessari per apprezzare la domanda legale che dobbiamo affrontare", ha scritto. "Ognuno dei tre casi davanti a noi e iniziato allo stesso modo: un datore di lavoro ha licenziato un dipendente di lunga data poco dopo che il dipendente ha rivelato di essere omosessuale o transessuale - e presumibilmente per nessun motivo diverso dall'omosessualita o dallo status di transgender del dipendente." I datori di lavoro non hanno fatto finta che esistessero altri motivi di risoluzione, in tutti e tre i casi, hanno sostenuto che i licenziamenti erano legali.

Il Civil Rights Act proibisce la discriminazione basata sul sesso. I datori di lavoro nei casi della Corte suprema hanno sostenuto - e l'amministrazione Trump ha concordato - che l'orientamento sessuale e lo status di transgender sono distinti dal sesso. Gli avvocati per i dipendenti licenziati hanno sostenuto che la discriminazione basata sull'orientamento sessuale costituisce una discriminazione basata sul sesso. Pamela Karlan, la professoressa di legge di Stanford che ha discusso a nome di Donald Zarda e Gerald Lynn Bostock, i due omosessuali, hanno proposto un ipotetico: "Due impiegati che entrano, entrambi i quali ti dicono che hanno sposato il loro partner, Bill, lo scorso fine settimana. Quando licenzi la dipendente maschio che ha sposato Bill e dai alla dipendente che ha sposato Bill un paio di giorni liberi, in modo che possa celebrare l'evento gioioso, questa e discriminazione a causa del sesso."

In altre parole, ha sostenuto, la differenza saliente tra una donna eterosessuale e un uomo gay, che condividono la caratteristica di essere attratti dagli uomini, e il loro sesso. I giudici concordarono. Gorsuch ha ribadito lo scenario di Karlan secondo la sua opinione. "Consideriamo, ad esempio, un datore di lavoro con due dipendenti, entrambi attratti dagli uomini", ha scritto. "I due individui sono, secondo la mente del datore di lavoro, materialmente identici sotto tutti gli aspetti, tranne per il fatto che uno e un uomo e l'altro una donna.

Se il datore di lavoro licenzia il lavoratore maschio per nessun motivo se non per il fatto che e attratto dagli uomini, il datore di lavoro discrimina nei suoi confronti per le caratteristiche o le azioni che tollera nella sua collega. " (Zarda e morta, in un incidente, nel 2014; Bostock ha partecipato all'udienza di ottobre.) Gorsuch ha ribadito lo scenario di Karlan secondo la sua opinione. "Consideriamo, ad esempio, un datore di lavoro con due dipendenti, entrambi attratti dagli uomini", ha scritto. "I due individui sono, secondo la mente del datore di lavoro, materialmente identici sotto tutti gli aspetti, tranne per il fatto che uno e un uomo e l'altro una donna. Se il datore di lavoro licenzia il lavoratore maschio per nessun motivo se non per il fatto che e attratto dagli uomini, il datore di lavoro discrimina nei suoi confronti per le caratteristiche o le azioni che tollera nella sua collega."

Il caso di Aimee Stephens, l'attore trans, era forse piu semplice, perche lo stato del transgender e piu intuitivamente una questione di sesso. David Cole, l'avvocato dell'ACLU che rappresentava Stephens, sosteneva che non importa come un datore di lavoro ragiona attraverso il licenziamento di un dipendente transgender - se Stephens e stato licenziato, in sostanza, perche nella mente del suo capo era il tipo di donna sbagliato o il tipo sbagliato dell'uomo: la decisione si riduce a una questione di sesso.

Durante l'udienza, i giudici di entrambe le parti della divisione liberale-conservatrice della corte trascorsero gran parte del loro tempo a evocare lo spettro delle persone transgender che usavano stanze da bagno per un solo sesso, ma secondo la sua opinione per la maggioranza Gorsuch rimase fedele alla sostanza del caso. "Prendi un datore di lavoro che licenzia una persona transgender identificata come maschio alla nascita ma che ora si identifica come femmina", ha scritto.

"Se il datore di lavoro conserva un dipendente altrimenti identico identificato come femmina alla nascita, il datore di lavoro penalizza intenzionalmente una persona identificata come maschio alla nascita per tratti o azioni che tollera in un dipendente identificato come femmina alla nascita. Ancora una volta, il sesso del singolo dipendente svolge un ruolo inconfondibile e inammissibile nella decisione di discarico. "(Stephens, che era in udienza, e deceduto a maggio per complicazioni da insufficienza renale.)

L'amministrazione Trump aveva sostenuto che il Congresso non intendeva proteggere i dipendenti LGBT quando ha approvato il Civil Rights Act cinquantasei anni fa. Gorsuch, un testista irremovibile, non era d'accordo.

"Coloro che hanno adottato la legge sui diritti civili potrebbero non aver anticipato il loro lavoro porterebbe a questo particolare risultato", ha scritto. "Probabilmente, non stavano pensando a molte delle conseguenze della Legge che sono diventate evidenti nel corso degli anni, incluso il suo divieto di discriminazione sulla base della maternita o il suo divieto di molestie sessuali nei confronti dei dipendenti di sesso maschile. Ma i limiti dell'immaginazione dei disegnatori non forniscono alcuna ragione per ignorare le richieste della legge. Quando i termini espressi di uno statuto ci danno una risposta e considerazioni extratestuali suggeriscono un altro, non e contestazione. Solo la parola scritta e la legge e tutte le persone hanno diritto al suo beneficio."

La decisione della Corte e di gran lunga la piu consequenziale nella storia pluridecennale del movimento americano LGBTQ. Le vittorie precedenti includevano l'adozione di leggi antidiscriminazione da parte degli Stati e le decisioni della Corte Suprema del 2013 e 2015 sul matrimonio tra persone dello stesso sesso. Ma, sebbene non tutti si sposino o vogliano, la maggior parte degli adulti americani lavora. La sentenza probabilmente rende anche discutibile la regola odiosa dell'Amministrazione, pubblicata venerdi, che incoraggia la discriminazione nei confronti delle persone trans nell'assistenza sanitaria. In un rimprovero ancora piu grande a Trump, il divieto del Presidente nei confronti delle persone transgender nell'esercito, che e ancora oggetto di causa, sara piu difficile da difendere per l'amministrazione.

Su Twitter, Carrie Severino, il presidente della rete conservatrice di crisi giudiziaria, che ha sostenuto la candidatura di Gorsuch alla Corte suprema, ha espresso indignazione per la decisione, definendola "il dirottamento del testualismo". La gioia scoppio nei commenti, che consiglio a Severino di "piangere di piu" e offri "pensieri e preghiere". Era passato un po' di tempo da quando i conservatori avevano lamentato una vittoria LGBTQ e molti di noi avevano temuto che non sarebbe successo di nuovo.

Ricerche correlate a LGBT: stati uniti sentenza storica per gay e trans.